Cagliari, 3-5-2 esperimento negativo: Rastelli ritorna al 4-3-1-2

cagliariCAGLIARI- Primo passo falso in campionato per il neo promosso Cagliari. I sardi, sconfitti per 3-1 dal Genoa, non hanno demeritato nell’arco dei 90 minuti di gioco, rimanendo in partita fino allo sfortunato palo di Giannetti. Proprio l’episodio dell’attaccante rossoblù, ha indirizzato la partita in favore dei padroni di casa.

Ottimi segnali per Rastelli, che nonostante la sconfitta, ha ammirato un Cagliari tonico, atleticamente pronto e allacciato tra i reparti. Non convince particolarmente l’esperimento 3-5-2, modulo inadatto per le caratteristiche di alcuni giocatori. L’assenza di Joao Pedro ha cambiato i piani del tecnico sardo, il quale ha preferito imbottire la difesa, piuttosto che sbilanciarsi con un inedito tridente.

I tifosi sardi chiedono a gran voce il ritorno al 4-3-1-2, con un trequartista capace di innescare le punte e cucire il gioco con l’attacco. Detto questo, Rastelli, salvo clamorosi colpi di scena, proverà ad alternare entrambi i moduli fino al raggiungimento di un equilibrio totale tra i vari reparti, ma la sensazione è che si vada spediti verso il collaudatissimo 4-3-1-2.