Juventus, 14 anni fa ci lasciava l’Avvocato Agnelli

 

Juventus, agnelliJUVENTUS, IL RICORDO DELL’AVVOCATO GIANNI AGNELLI A 14 ANNI DALLA SUA SCOMPARSA- Ricorre proprio oggi l’anniversario della scomparsa di un personaggio storico, non solo del calcio italiano, ma di tutto il movimento industriale del nostro Paese. Il 24 gennaio del 2003 infatti moriva l’Avvocato Gianni Agnelli, la cui immagine è e sarà sempre accostata ai colori bianconeri della Juventus. Proprio il club torinese ricorda lo zio dell’attuale presidente Andrea Agnelli con una nota ufficiale sul proprio sito, a 14 anni dalla morte:

Il 24 gennaio 2003 ci lasciava una delle figure più importanti della nostra storia: sono stati infatti una passione e un legame fortissimi, quelli fra la Juve e l’Avvocato, durante gli anni della sua presidenza, dal 1947 al 1953, e anche nei decenni successivi. Amava la Juve, amava il calcio ed il bel gioco e domenica contro la Lazio è stata proprio una di quelle partite che gli sarebbero piaciute…” “…Perchè vincere e continuare a farlo a partire da domani, è il modo migliore di ricordarlo, a 14 anni dalla sua scomparsa“.

Pochi giorni dopo la sua morte Alessandro Del Piero, uno dei giocatori più amati dall’Avvocato (fu proprio egli a soprannominarlo ‘Pinturicchio’) realizzò una splendida rete contro il Piacenza, con una dedica particolare rivolta verso quel sedile vuoto dello Stadio delle Alpi con una maglia bianconera appoggiata, dove Agnelli era solito assistere alle partite.