Ifab, calci di rigore. Proposta rivoluzionaria: cambiare l’ordine d’esecuzione

IFAB CALCI DI RIGOREIFAB CALCI DI RIGORE – Sul calcio continua a soffiare forte il vento del cambiamento: numerose infatti le proposte degli ultimi mesi relative alla possibile variazione di alcune regole base del mondo pallone (fuorigioco, cartellini arancioni, time-out, tempo effettivo, maggior numero di sostituzioni, etc…) . In attesa che la Var venga definitivamente adottata, l’Ifab starebbe valutando la possibilità di rivoluzionare l’ordine d’esecuzione relativo ai calci di rigore. Non più un rigore per squadra ma qualcosa di molto simile al “tie-break” tennistico.

Cambiare l’ordine d’esecuzione dei tiri dagli 11 metri: l’Ifab (International Football Association Board), massimo organismo mondiale in materia di regole calcistiche, starebbe valutando questa possibilità.

Da un particolare studio che è stato presentato da 4 rappresentanti della Fifa e 4 delle Federazioni britanniche, emerge infatti che la squadra che tira il primo calcio di rigore vince nel 60% dei casi; una percentuale che risulterebbe pertanto troppo alta.

Per rimediare a ciò, l’Ifab starebbe valutando la possibilità di cambiare l’ordine d’esecuzione in stile “tie-break” tennistico seguendo questo schema: ABBAABBAAB. Nel caso in cui però si dovesse arrivare ad oltranza, l’ordine non verrebbe modificato: un rigore a testa.

Affinché tale provvedimento venga adottato nel prossimo futuro, saranno necessari 6 voti favorevoli sugli 8 disponibili.