Juventus, Barzagli: “Ottimismo a Cardiff? Fuori, non dentro di noi”

 

juventus, barzagliJUVENTUS, BARZAGLI TORNA SULLA FINALE DI CHAMPIONS LEAGUE CONTRO IL REAL MADRID: “DOBBIAMO ESSERE PIU’ SERENI ARRIVATI A QUEL PUNTO”- E’ passato poco più di una settimana dalla sconfitta nella finale di Champions League della Juventus contro il Real Madrid ma la delusione in casa bianconera non è stata ancora metabolizzata.

Sulla squadra di Allegri erano riposte tutte le speranze dei tifosi della ‘Vecchia Signora’ e del calcio italiano, desideroso di tornare ai fasti di un tempo e di riportare a casa un trofeo continentale dopo 7 anni. Il clima intorno ai bianconeri prima della finale, dopo il cammino immacolato in Champions ed con i due titoli nazionali già in tasca, era di euforia e nell’aria c’era la consapevolezza che questa volta sarebbe potuta essere quella buona. Non nei giocatori perà: parola di Andrea Barzagli.

Il difensore della Nazionale, intervistato da Premium Sport, racconta le sensazioni della squadra a Cardiff: “Troppo ottimismo prima della partita? Era soprattutto all’esterno, dentro di noi c’era più sicurezza rispetto a due anni fa, anche se purtroppo il risultato è stato lo stesso. Dobbiamo fare un ulteriore passo a livello mentale per arrivare più sereni a questi appuntamenti”. Per Barzagli e gli altri bianconeri è arrivata subito la Nazionale: “Per fortuna abbiamo rigiocato subito, è stata un duro colpo da assorbire“.