Inter, UFFICIALE: Perisic rinnova fino al 2022. Le parole del croato: “Ora sono felice”

inter,perisicINTER, UFFICIALE PERISIC – Era già nell’aria da qualche giorno, adesso è ufficiale: Ivan Perisic ha firmato il rinnovo di contratto con l’Inter fino al 2022. Grande operazione per i nerazzurri, che sono riusciti a resistere per tutta l’estate agli assalti del Manchester United, unico vero club che si è avvicinato alla richiesta iniziale dell’Inter per lasciare andare il croato. Non solo dunque il croato è rimasto a Milano, ma ha anche firmato il prolungamento di contratto fino al 2022.

IL COMUNICATO DEL CLUB

A confermare la buona riuscita dell’operazione lo stesso club nerazzurro, tramite un comunicato sul sito ufficiale: FC Internazionale Milano è felice di annunciare il prolungamento del contratto di Ivan Perisic, che continuerà a vestire i colori nerazzurri fino al 30 giugno 2022. Nato a Spalato il 2 febbraio 1989, Ivan arriva all’Inter nella stagione 2015-2016: 81 presenze tra Serie A, Coppe nazionali ed Europa League e 20 reti con la nostra maglia finora. Ma non finisce qui…”.

LE PAROLE DEL CROATO

L’esterno croato è rimasto molto soddisfatto dell’accordo raggiunto e ha esternato i suoi pensieri tramite i microfoni di Inter Channel: “È una giornata speciale – è quanto si legge sul sito dell’Inter – sicuramente c’è un po’ di emozione e sono anche contento, dopo lo stress di questa estate. Ora guardiamo avanti e penso solo all’Inter. Dopo la firma, c’è da pensare solo al campo. Per tanto tempo non ho rilasciato dichiarazioni, ora posso dire che con mister Spalletti abbiamo parlato già dalla preparazione e mi ha detto che con lui potrò essere un Ivan ancora migliore. Anche Handanovic mi ha parlato di Spalletti, dai tempi dell’Udinese, e me ne ha parlato solo bene. Abbiamo fatto bene nelle prime due partite e ora dobbiamo continuare così. I tifosi sono sempre tantissimi e per noi è ancora meglio così, sarà più facile con in loro supporto”.
Sarà dunque soddisfatto Luciano Spalletti, che sul croato ha deciso di puntare sin dal suo arrivo sulla panchina dell’Inter.