Lazio, Luis Alberto in vista della Juve: “Sappiamo come fermarla”

Luis AlbertoLAZIO, LUIS ALBERTO IN VISTA DELLA JUVE – Luis Alberto è senza ombra di dubbio la nota più lieta di questo inizio di stagione per la Lazio di Simone Inzaghi. Al rientro dopo la sosta per le Nazionali, i biancocelesti se la vedranno con la capolista Juventus. Una sfida che si preannuncia interessante.

SULLA SFIDA CONTRO LA JUVENTUS

Intervistato da Radio Marca, il trequartista spagnolo ha indicato una possibile strategia per fermare i bianconeri. “Dovremo cercare di metterli in difficoltà – ha detto – provando a giocare il nostro calcio, tenendo il pallone e sfruttando al massimo le occasioni che avremo. Dovremo ripetere il più possibile la gara fatta in Supercoppa, lottando nei primi venti minuti creando loro problemi e, quando possibile, spingersi in avanti”. Per i bianconeri potrebbe essere l’occasione giusta per ‘vendicarsi’ della sconfitta in Supercoppa dello scorso agosto. Luis Alberto però sgombra il campo dai dubbi: “Non credo che per loro sarà un’occasione per vendicarsi della Supercoppa Italiana. Sicuramente sarà una grande partita complicata, ma sappiamo che possiamo batterli perché lo abbiamo già dimostrato”.

COSA E’ CAMBIATO RISPETTO ALL’ANNO SCORSO

Il trequartista ex Siviglia spiega cosa è cambiato rispetto all’anno scorso, in cui faceva molta fatica ad inserirsi negli schemi di Inzaghi: “È cambiato tutto a 360 gradi. Quello di cui avevo bisogno era prendere fiducia in me stesso e rendermi consapevole. Adesso sto vivendo un momento straordinario. Intendo continuare così, mantenendo questa fiducia per crescere, migliorare giorno dopo giorno e soprattutto per godermi ciò che più mi piace”. Infine Luis Alberto fa i complimenti proprio al mister Inzaghi e al resto della squadra: “Inzaghi è un allenatore che ti sta molto vicino, parla con tutti e mi ha aiutato a ritrovare la giusta fiducia dentro al campo. Ciro è la stella della squadra, speriamo che resti con noi ancora per tanto tempo e che continui così perché non solo fa tanti gol, ma lavora anche molto per la squadra. Quest’anno puntiamo alla qualificazione in Champions League”.