Catania e Parma non si fanno male. Un punto che accontenta le due squadre

Gomez fa parte del tridente d’attacco degli etnei mentre gioca Modesto nel centrocampo emiliano. In panchina con Donadoni i nuovi Okaka e Jonathan. Subito Parma aggressivo con un cross di Valiani respinto dalla difesa di casa con Potenza di testa. Sul fronte opposto Gomez se ne va sull’out e cede palla a Barrientos che conclude di poco a fondo campo. Scontro Pavarini-Spolli su azione d’angolo, i due restano a terra ma si riprendono poco dopo. Al 9’ punizione di Giovinco per Galloppa che serve Valiani, cross di quest’ultimo ma ancora una volta ha la meglio la difesa rossazzurra sull’attacco bianco-scudato. Gara che non regala troppe emozioni nel primo quarto d’ora. Vivace Gomez che però non viene supportato dai compagni di reparto. Pavarini e Campagnolo di fatto sono dei semplici spettatori nella contesa. Al 25’ pallonetto sporco di Valiani con Campagnolo che interviene bloccando la palla sulla riga di porta. Sette minuti dopo, un po’ a sorpresa, la gara si sblocca. Va a segno Bergessio, lanciato da Biagianti, l’argentino evita pure Pavaroni in uscita saltandolo netto e deposita quindi la palla in fondo alla rete sguarnita. 1 a 0 per il Catania. La replica emiliana è di Giovinco, servito da Biabiany, che tira mandando la palla di poco a fondo campo. Alvarez diagonale bloccato a terra da Pavarini. Al 42’ cross di Valiani e colpo di testa di Floccari che colpisce il palo. Un minuto dopo gli emiliani pareggiano con Modesto che trova il tiro della domenica dalla distanza beffando Campagnolo: 1 a 1. E così si conclude il primo tempo.

Ripresa che parte con Jonathan, all’esordio con la maglia degli emiliani, al posto di Brandao. Inizio ancora equilibrato con il primo tiro che arriva dopo undici minuti su punizione di Lodi con Pavarini che vola sulla sua sinistra mandando la palla in angolo. Sul fronte opposto Campagnolo di testa esce dall’area per sventare una minaccia causata da un lancio di Modesto. La difesa parmense sotto assedio al 17’ quando riesce a liberare dopo un lungo batti e ribatti. Quindi esce Biagianti tra i locali ed entra Delvecchio. Ammonito Valiani per comportamento non regolamentare e quindi anche il Parma opera una sostituzione mandando dentro l’altro nuovo Okaka e togliendo Biabiany. Al 22’ punizione di Lodi per la testa di Bergessio che chiama il portiere ospite alla parata. Quanlche istante dopo ci prova anche Barrientos alzando però la mira. Entra quindi Catellani per Gomez nella squadra di Montella. Il nuovo entrato porta un po’ di scompiglio nella difesa ospite che comunque riesce sempre a salvarsi. Al 36′  esce Bergessio e Montella manda dentro Suazo. Sei minuti dopo bella azione di Barrientos che se ne va a Morrone e calcia impegnando a terra Pavarini. Opportunità per Okaka quasi allo scadere. Lanciato da Galloppa, si viene a trovare solo dinanzi a Campagnolo, calcia superandolo ma, allargando troppo la mira, manda la sfera a fondo campo. l’arbitro decreta 4 minuti di recupero nei quali non accade praticamente nulla. Le due squadre così, come all’andata, si spartiscono la posta in palio.