Prandelli allenerà Genova. La Federazione darà l’assenso per la gara dell’8 febbraio contro il Manchester City

Cesare Prandelli ha detto sì. E’ disposto a dirigere Genova nella sfida contro il Manchester City il prossimo 8 febbraio allo stadio Luigi Ferraris in Marassi. La gara inizierà alle ore 20.30. Sarà la gara a ricordo delle vittime dell’alluvione che, nel mese di Novembre 2011, colpì la città ligure dopo aver devastato, quindici giorni prima, molte zone dello spezzino. Genoa e Sampdoria si mossero subito per trovare un modo di aiutare la popolazione di via Fereggiano che subì moltissimi danni contando, purtroppo, anche parecchie vittime.

Dall’estero arrivò subito la presa di posizione dell’allenatore inglese Roberto Mancini che, ricordandosi dei suoi anni genovesi, diede subito l’ok per giocare la partita. Il problema era trovare una giornata disponibile visti i molti impegni delle tre formazioni che parteciperanno alla sfida. Ebbene gli inglesi saranno a Genova l’8 febbraio. Arriveranno direttamente in mattinata al Cristoforo Colombo, disputeranno la partita e quindi riparteranno in serata oppure la mattina seguente per l’Inghilterra.

Adesso toccherà alla Federazione Italiana dare il benestare a Prandelli per potersi sedere sulla panchina della mista rossoblucerchiata denominata Genova. Non crediamo arrivi pollice verso a questa richiesta, tanto più che poi il 29 febbraio Prandelli tornerà a Genova, questa volta con la Nazionale Italiana, nell’amichevole contro gli Stati Uniti. Gara che la federazione aveva deciso di destinare alla Liguria quasi a scusarsi per i fattacci della gara delle qualificazione europea contro la Serbia quando, i tifosi serbi, misero a ferro e fuoco lo stadio, sino a far sospendere la gara dopo neppure mezzora di gioco.