Rinnovo Icardi, Wanda Nara: “Mi piace chi parla in faccia”

Rinnovo IcardiRINNOVO ICARDI WANDA – La telenovela Wanda Nara-Inter per il rinnovo di Mauro Icardi non sembra essere vicina alla conclusione. La moglie-manager del capitano nerazzurro, che già nelle scorse settimane aveva provocato la società, ha lanciato oggi un messaggio criptico sui social.

-> Leggi anche Rinnovo Icardi, Moratti: “Ha diritto ad un ingaggio più alto”

Rinnovo Icardi Wanda lancia messsggi social

”Mi piacciono le persone che parlano tre lingue: in faccia, in maniera diretta e con le palle”, ha scritto in un post su Instagram, senza tuttavia fare altri riferimenti. Anche se tra i tifosi nerazzurri sui social non manca chi intravede un messaggio verso la società, per non parlare del post a bordo pista nel quale era palese l’attesa della convocazione ufficiale da parte di Marotta e Ausilio per riprendere una trattativa che si fa ogni giorno più complicata. Di non secondaria importanza il fatto che il passaggio di Piatek al Milan ripropone con forza l’esigenza del Real Madrid di mettere in rosa il centravanti argentino. La situazione è decisamente fluida.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Mientras esperas lo que nunca llegará, aparece lo que menos te esperabas

Un post condiviso da Wanda nara (@wanda_icardi) in data:

La situazione contrattuale

Oggi la trattativa, come riporta calciomercato.it è in una fase di stallo, complici le pausa del campionato, e dovrebbe tornare in agenda solo dopo il 20 gennaio quando, come chiede Beppe Marotta, si potrà discutere nei luoghi giusti e soprattutto in maniera riservata. L’incontro ci sarà ma la chiusura non sarà facile perché se da un lato c’è la volontà di andare a dama dall’altro le parti non sono affatto vicine. La richiesta è di un salario di almeno 9 milioni di ingaggio a stagione, contro i poco più di 5 attuali, ed è molto lontana dall’offerta nerazzurra che si è fermata a 7 milioni. Ballano 2 milioni non una cifra impossibile ma che se accettata darebbe la stura ad una vera e propria escalation sul fronte ingaggi. In più, l’Inter vorrebbe eliminare la famosa clausola rescissoria da 110 milioni valida solo per l’estero ed attivabile solo fino al 15 luglio di ogni anno. Wanda Nara su questo fronte non cederà al massimo accetterà di alzarne l’importo.

-> Leggi anche Zapata-Inter, clamoroso: l’atalantino alternativa ad Icardi. I dettagli