Super Ibrahimovic, il gesto e la frase che valgono più dei due gol

Scarpa d'oro Haaland Ibra Ronaldo
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

Zlatan Ibrahimovic abbatte il Napoli e rilancia al primo posto in classifica il Milan: doppietta ma sono un gesto e una frase a pesare

Ai piedi di Zlatan Ibrahimovic, anche se i gol al Napoli li fa con la testa e il ginocchio. E’ un Milan targato Ibra che trattiene il fiato per l’infortunio dello svedese, ma che lancia sempre più la sfida scudetto. La squadra di Pioli non si può definire la favorita per la corsa al titolo, ma si candida ad entrarci a pieno titolo e molto lo si deve proprio a Ibrahimovic.

I due gol contro il Napoli in apertura di primo e secondo tempo testimoniano l’importanza tecnica del 39enne. L’età non sembra limitare l’ex Inter e Juventus che fa ancora la differenza. Ma la gara del San Paolo ha evidenziato quanto lo svedese sia fondamentale anche al di là dell’aspetto tecnico. Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

LEGGI ANCHE >>> Un gol ogni 98 minuti, il bomber per il Milan arriva dalla Spagna

Napoli-Milan, Ibrahimovic super star: doppietta e leadership

napoli milan ibrahimovic scudetto
Esultanza Milan (Getty Images)

A dimostrarlo ci sono due episodi accaduti proprio durante Napoli-Milan (1-3 risultato finale, con tris siglato da Hauge). Il primo arriva intorno alla mezzora del primo tempo quando gli viene fischiato un fuorigioco. Fabian Ruiz tocca la palla con il tacco, tutti fermi ma non Ibra che rincorre il pallone pensando fosse già in gioco. Una corsa a testimoniare la mentalità dell’attaccante, esempio per i compagni su come bisogna stare sempre sul pezzo.

L’altro episodio è un dialogo con Doveri. L’arbitro lo redarguisce (“Porta rispetto”) ma Ibra non ci sta e ribatte: “Porta rispetto, tu”. Più dei gol, più delle giocate, è la sua leadership, la capacità di incutere rispetto ad avversari (ed arbitro), il suo essere esempio di comportamento per i compagni, che può fare la differenza nel trasformare il Milan in una squadra da scudetto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Il Milan a Napoli senza Leao: i tempi di recupero e le alternative di Pioli

Milan, contatti col Real per confermare Brahim Diaz: i retroscena ANews