Juventus, emergenza difesa: Pirlo, la “moria” dei centrali e l’idea dal vivaio

pirlo infortunio chiellini
Andrea Pirlo (Getty Images)

La Juventus si trova per l’ennesima volta in questa stagione in emergenza per la difesa.

“Merih Demiral oggi è stato sottoposto presso il J Medical ad accertamenti, che hanno evidenziato una lesione di basso grado del muscolo retto femorale della coscia destra. Il difensore verrà sottoposto ad ulteriori controlli nei prossimi 7/10 giorni”, così il club bianconero ha comunicato l’ennesima tegola per la retroguardia a disposizione di Andrea Pirlo che già pensa alle soluzioni per rimediare alle assenze.

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato, Ramos intrigo internazionale: Juventus in allerta

Tentazione 4-4-2 per Pirlo, abbandonata la difesa a tre?

La Juventus finora ha disputato 12 gare ufficiali di cui 7 con la difesa a tre e 5 con lo schieramento difensivo a quattro, con quest’ultimo sono arrivate tre vittorie, un pareggio sul campo del Benevento e una sconfitta contro il Barcellona.

Con Chiellini e Demiral assenti, Pirlo può contare solo due centrali di ruolo: Bonucci appena recuperato e De Ligt, rientrato soltanto il 21 novembre scorso nella gara contro il Cagliari, poi può essere adattato anche il brasiliano Danilo. Da quando è rientrato il difensore olandese, la Juventus ha giocato tre volte con la difesa a quattro e solo ieri contro la Dinamo Kiev con il 3-4-1-2 proprio in virtù del rientro di Demiral.

Senza un “marcatore” di ruolo come Chiellini e Demiral sembra complicato ricorrere alla difesa a tre, quindi la Juventus potrebbe scegliere stabilmente il 4-4-2 o il 4-3-1-2.

Pirlo ha tante soluzioni sugli esterni: Cuadrado, Danilo, Alex Sandro e Frabotta come esterni bassi, Chiesa, Bernardeschi e Kulusevski a livello offensivo.

LEGGI ANCHE>>> Juventus, Chiesa cambia i bianconeri: ecco il nuovo scenario tattico 

(Getty Images)

Il vivaio fonte di possibili soluzioni

Andrea Pirlo, in virtù dell’infortunio di Alex Sandro, ha pescato una soluzione dal vivaio con il terzino sinistro classe 99 Gianluca Frabotta. La storia potrebbe ripetersi anche in questo caso e un’idea è arrivata nella gara contro la Dinamo Kiev.

Ieri sera ha debuttato all’Allianz Stadium Radu Dragusin, difensore centrale classe 2002 che fa parte della rosa dell’Under 23 della Juventus guidata dall’allenatore Lamberto Zauli.

Dragusin, quindi, è allenato ad un contesto professionistico, il girone A della serie C anche se ovviamente si tratta di uno scenario completamente diverso rispetto alla serie A e alla Champions League. Pirlo può considerarlo, però, una soluzione di ripiego, un’idea da inserire nelle rotazioni in un momento d’emergenza.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Maradona, Alberti svela tutto: “La Juventus lo scartò! Così lo portai a Napoli”-ANews

Juventus, l’esplosione di Morata: nessun spagnolo come lui