Milan, novità per Ibrahimovic: deciso il match del rientro

zlatan ibrahimovic milan sassuolo
Ibrahimovic (Getty Images)

Novità sul Zlatan Ibrahimovic: fuori causa dalla sfida con il Napoli, per lo svedese del Milan deciso il match del rientro

Il Milan può sorridere, Stefano Pioli ritrova il suo bomber: Zlatan Ibrahimovic è pronto al rientro, questa volta l’infortunio muscolare subito contro il Napoli sembra essere definitivamente alle spalle. L’indizio non equivocabile arriva dalla seduta di allenamento di oggi: finalmente l’attaccante svedese si è aggregato al gruppo dopo giorni di lavoro personalizzato.

Il 39enne non ha alcuna intenzione di mancare un altro match: ha messo il Sassuolo nel mirino, sfida importante per i rossoneri che devono rilanciarsi dopo il doppio 2-2 con Parma e Genoa. Due pareggi che hanno frenato la corsa scudetto permettendo all’Inter di tornare in scia (-1): ora però Ibra torna in campo e per il Milan può ripartire la cavalcata sorprendente di questo inizio campionato.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

theo hernandez milan ibrahimovic
Theo Hernandez (Getty Images)

Milan, contro il Sassuolo tornano Ibrahimovic e Theo Hernandez

Torna Ibrahimovic nel Milan contro il Sassuolo e il torna il sorriso a Pioli che per essere felice ha anche un altro motivo. E’ completamente recuperato anche Theo Hernandez che è stato lasciato a riposo contro il Genoa per un affaticamento muscolare. Il francese riprenderà posto sulla corsia mancina e proverà a spingere anche lui i rossoneri alla vittoria.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, Maldini rinforza la difesa a gennaio: ecco i tre obiettivi

Niente da fare invece per Kjaer: il danese non ha ancora smaltito l’infortunio e probabilmente si rivedrà in campo nel 2021. Ancora emergenza in difesa quindi, vista anche l’assenza di Gabbia, con Kalulu che potrebbe giocare nuovamente titolare al fianco di Romagnoli. Il giovane difensore, come Bennacer, hanno già chiuso il 2020: per loro appuntamento a gennaio sperando di ritrovare il Milan in testa alla classifica, dove lo avevano lasciato.