Serie A, cosa ci ha detto il girone di andata e perché l’Inter è favorita

Antonio Conte dubbioso
Conte (Getty Images)

Si è chiuso ieri il girone di andata della Serie A: Milan campione, ma cosa ci ha detto finora il campionato e perché l’Inter è favorita

Milan campione d’inverno, nonostante una sconfitta pesante e in casa. Questo ha detto il girone di andata della Serie A che si è chiuso ieri. I rossoneri sono arrivati al giro di boa con 43 punti, due in più rispetto all’Inter, a sei dalla Roma e a sette da Juventus (con una gara da recuperare) e Atalanta. Negli ultimi anni, il titolo d’inverno ha significato quasi sempre anche scudetto a fine anno, salvo due eccezioni, entrambe con il Napoli: nel 2015/16 e 2017/2018 azzurri prima al giro di boa, poi Juventus campione d’Italia.

In generale dal 2000 ad oggi solo in cinque occasioni chi ha chiuso in testa le prime 19 giornate non è arrivato poi a vincere il titolo a fine anno. Pioli può toccare ferro anche perché ci sono altri dati che fanno suonare l’allarme in casa Milan e tingono il tricolore di nerazzurro.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Stefano Pioli dà indicazioni
Stefano Pioli (Getty Images)

Serie A, Inter e Atalanta ‘vedono’ lo Scudetto

I numeri nel calcio spesso non nascondono delle verità assolute, ma certo aiutano ad avere un quadro più chiaro della situazione. Ed allora se la classifica attuale premia il Milan, è anche vero che i rossoneri sono avvantaggiati dall’inizio sprint: 5 vittorie e due pareggi nelle prime 7 giornate. Poi però il rendimento è calato in maniera sensibile e le avversarie hanno iniziato a guadagnare punti. Prendiamo la classifica da dopo l’ultima sosta delle Nazionali: i rossoneri sono dietro sia ad Inter che alla Juventus. Nerazzurri con 30 punti, bianconeri 26, come il Milan. Quattro punti conquistati nonostante la sensazione che Conte non sia ancora riuscito a far esprimere al massimo la sua squadra.

LEGGI ANCHE >>> Il Milan ora vende: il grande ex si prende il rossonero

Questo potrebbe essere un indizio di un’Inter che, se riuscisse a trovare la quadra, volerebbe verso lo scudetto, sorpassando i cugini e distanziando una Juve che però nel 2021 ha dato segnali di netto miglioramento. Già il 2021, quello che vede l’Atalanta autentica dominatrice.

Serie A, classifica 2021: Atalanta prima in solitaria

Analizzando la classifica dell’anno solare con cinque gare giocate i bergamaschi non hanno rivali: 13 punti conquistati con quattro vittorie (compresa quella contro il Milan) e un pareggio. Dietro c’è proprio la Juventus con 12 punti (4 vittorie e la sconfitta contro l’Inter). Conte è solo terzo con 11 punti, comunque davanti al Milan che è fermo a 9 lunghezze, gli stessi del Napoli dato in crisi e uno in meno della Roma. Insomma, guardando l’andamento recente i rossoneri hanno più di un motivo per non stare tranquilli. Inter e Atalanta il passo per compiere l’impresa con la Juve che è lì, pronta ad ingranare le marce alte e tornare a comandare.