Altro che Ibrahimovic: Pioli è il tesoretto (da 85 milioni) del Milan

Stefano Pioli dà suggerimenti
Stefano Pioli (Getty Images)

Ibrahimovic domina le cronache, ma Pioli è il valore aggiunto del Milan: il tecnico regala un tesoretto da 85 milioni di euro

Primo a dispetto dei pronostici, il Milan si prepara al momento clou della stagione: due settimane quasi di ‘riposo’ con gli impegni soltanto in campionato, poi torna l’Europa League e si giocherà (Pioli spera fino al termine della stagione) ogni tre giorni. Un lungo rush finale al quale i rossoneri arrivano grazie alle reti di Ibrahimovic ma non solo.

Ingeneroso sminuire il lavoro di Pioli, allenatore che è stato in grado di compattare il gruppo ed esaltare i singoli. Cinque i calciatori che con il tecnico hanno letteralmente spiccato il volo, fino a vedere moltiplicarsi il proprio valore. Ne parla la Gazzetta dello Sport che scrive di un tesoretto da 85 milioni ‘regalato’ alla società dall’allenatore.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Calabria e Kessie esultano
Calabria e Kessie (Getty Images)

Milan, da Kessie a Leao: un tesoretto da 85 milioni

Sono proprio 85 i milioni, euro più, euro meno, cui si arriva mettendo insieme la crescita della valutazione di cinque scommesse vinte da Pioli con il Milan. La più bella è sicuramente Davide Calabria, lo scorso anno tra i più criticati, ora insostituibile sull’out destro: cresciuto nel vivaio, ora vale 20 milioni di euro.

Molto di più quelli che servono per prendersi Bennacer: acquistato a 16 milioni, ha una clausola da 50 che potrebbe anche non spaventare le grandi d’Europa se, ora che torna in campo, continuerà con il rendimento mostrato prima dell’infortunio. Rendimento elevatissimo come Franck Kessie: i dubbi sull’ivoriano sono stati spazzati via ed ora vale almeno 40 milioni di euro, 16 in più di quando è stato acquistato.

LEGGI ANCHE >>> Milan, Tonali non decolla: le cause di un inizio deludente

Ha raddoppiato il suo valore Saelemaekers, autentico jolly rossonero: arrivato per circa 7 milioni, ora potrebbero servirne 18. Ed è destinata a crescere ancora la valutazione di Leao: da 24 a 30 per ora, ma se i progressi mostrati in questi mesi dovessero continua, per il portoghese si farebbe la fila fuori Milanello.