Juventus, all’arrivo di Locatelli corrisponde il saluto del talento

dirigenza juve
La dirigenza della Juventus sul campo (Getty Images)

Il giorno dell’arrivo dal Sassuolo di Manuel Locatelli corrisponde con quello dell’addio del giovane centrocampista tunisino Hamza Rafia.

Il mercato della Juventus è uno dei meno “attivi” della sua storia, almeno quella recente. Due soli acquisti, Kaio Jorge e Locatelli, con il primo che sembra più essere un investimento per il futuro. Sarà stato lo stallo creato dalle incertezze legate al futuro di Cristiano Ronaldo, sarà stata la volontà del nuovo allenatore o la scelta societaria di tagliare le spese, o magari tutto insieme.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

La campagna trasferimenti dei bianconeri non è però terminata, anche perché ci sono ancora giocatori in uscita. Nel giorno dell’arrivo a Torino per le visite mediche dell’acquisto più inseguito dalla dirigenza juventina, il centrocampista del Sassuolo e della nazionale campione d’Europa Manuel Locatelli, un giovane chiude infatti le valigie per lasciare Torino, la Continassa e l’Italia.

hamza rafia gol
Hamza Rafia festeggia il gol segnato all’esordio in prima squadra (Getty Images)

Hamza Rafia è stato un cardine della Juventus under-23

Parliamo del centrocampista della Juventus under-23 Hamza Rafia, che lascia la Juventus direzione Standard Liegi, nel campionato belga. Per il tunisino due stagioni in bianconero, durante le quali ha fatto “check” su molte caselle. Ovviamente per un giovane, Rafia è classe ’99, l’esperienza di allenarsi alla Juventus è sempre estremamente formativa. Più di 50 presenze con la squadra B, divise fra campionato di Serie C e Coppa Italia di Serie C, quest’ultima conquistata nella stagione 2019/20 grazie anche al suo gol decisivo nella finale giocata contro la Ternana. Un risultato non da poco, visto che quello è stato il primo trofeo mai vinto da una seconda squadra. Per Rafia anche l’esordio in prima squadra, in un Juventus-Genoa di Coppa Italia, partita giocata e vinta nuovamente con un suo gol nei supplementari.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, ora non ci sono più dubbi: Allegri è stato accontentato

Ora però le strade si dividono, apparentemente in maniera definitiva: Hamza Rafia lascia la Juventus con la formula del prestito con obbligo di riscatto. Un ottimo talento, che a 22 anni ha già messo insieme 11 presenze con la propria nazionale, deve però far spazio a Locatelli, il centrocampista di cui la Juventus aveva bisogno estremo.