“Così non va”: Pistocchi attacca l’Inter ma trascura un particolare importante

Inzaghi disperato
Inzaghi (Getty Images)

Pistocchi ha colto la cattiva posizione di Skriniar sul gol dell’Atalanta trascurando le lacune dell’Inter nelle prime giornate di un anno fa

L’Inter ha concesso strada alle rivali. A causa dei due pareggi che hanno rallentato la corsa della squadra di Simone Inzaghi, i nerazzurri hanno adesso 4 punti di ritardo sulla testa della classifica. Anche il passato campionato, chiuso poi in maniera magistrale, è iniziato sotto il segno di qualche incertezza di troppo. Dopo sei giornate, infatti, l’Inter aveva totalizzato un punto in meno, frutto di tre vittorie, due pareggi e la sconfitta nel derby. Nonostante nessuna squadra fosse a punteggio pieno, in quella circostanza, il ritardo sul primo posto della formazione di Antonio Conte era anche superiore poiché il Milan conduceva con cinque punti in più.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Conte sorriso a metà
Antonio Conte (Getty Images)

Inter, Pistocchi bacchetta la difesa di Simone Inzaghi ma un anno fa Conte aveva fatto pure peggio

L’Inter di Simone Inzaghi ha sofferto qualche amnesia difensiva di troppo. Errori che sono costati anche alcune reti evitabili.
Il giornalista Maurizio Pistocchi ha analizzato su Twitter proprio sul penultimo gol concesso dai nerazzurri. Nell’immagine proposta, contro l’Atalanta, in occasione del pareggio firmato da Malinovskyi, si nota la mancata uscita di Milan Skriniar sul trequartista di Gasperini che, complice lo spazio concesso, ha il tempo di prendere la mira e tirare. Una realizzazione dunque favorita dall’errato atteggiamento del difensore.
Nel suo post, Pistocchi scrive: ‘Dopo 6 giornate l’Inter, che nello scorso campionato aveva la miglior difesa, è quinta per gol subiti (7) dietro a Napoli, Milan, Atalanta, e Torino. La linea difensiva spesso non è corretta: sul gol di Malinowskyi, Skriniar non esce alto e lascia spazio e tempo per la conclusione. Così non va”.
Tutto giusto se non fosse per un particolare che è sfuggito al giornalista. La crescita dell’Inter è avvenuta gradualmente. I nerazzurri, all’inizio della stagione soffrivano amnesie simili a quelle denunciate oggi. Inoltre, dopo sei giornate la squadra di Antonio Conte aveva incassato 10 gol e non 7.

LEGGI ANCHE >>> Basta ‘Vaffa’: Mourinho, ora, è il momento di allenare

In seguito allo stesso numero di turni di Serie A, la retroguardia interista era soltanto al settimo posto nella classifica delle migliori difese, in coabitazione con la Roma. Davanti ad essa erano presenti Hellas Verona (3), Milan (5), Napoli e Juventus (6), Sampdoria e Sassuolo (9).