Inter, l’ostacolo Sheriff vale già la stagione: scalpitano Dumfries e Correa

Correa in campo con l'Inter
Joaquin Correa, Inter (Getty Images)

La sfida tra Inter e Sheriff potrebbe rappresentare già il primo crocevia della stagione nerazzurra. Gli uomini di Inzaghi saranno chiamati alla vittoria per scongiurare le paure Champions

Inter a caccia dei primi tre punti in Champions League della stagione dopo il pareggio contro lo Shakhtar Donetsk e la sconfitta contro il Real Madrid nella prima giornata del girone. I nerazzurri saranno chiamati alla prove del nove per cercare di scongiurare le paure e non compromettere la potenziale qualificazione agli ottavi di finale già dalla sfida di domani sera.

Simone Inzaghi sceglierà ancora una volta il 3-5-2, ma Dumfries sarà preferito a Darmian per cercare di spingere con maggiore incisività sulla fascia destra e per cercare di creare occasioni da gol con continuità e costanza. In attacco ci sarà spazio per la coppia Lautaro Martinez-Dzeko, con Correa pronto a subentrare nel corso della ripresa.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Inzaghi osserva Inter
Simone Inzaghi (Getty Images)

Inter-Sheriff, nerazzurri obbligati alla vittoria: occhio alla capolista del girone

Come detto, i nerazzurri dovranno cercare di portare a casa la vittoria per smuovere la classifica e riconquistare credibilità nel girone dopo un inizio complicato. Occhio, però alla rivelazione Sheriff: 6 punti in due partite dopo le vittorie contro Shakthar e Real Madrid, e capolista solitaria del girone. Le probabili formazioni della sfida di domani sera a San Siro:

LEGGI ANCHE >>> Ansia Zaniolo, subito gli esami dopo l’infortunio: i dettagli

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, Lautaro Martinez. All. Inzaghi

SHERIFF (4-2-3-1): Athanasiadis; F. Costanza, Arboleda, Dulanto, Cristiano; Addo, Thill; Traoré, Kolovos, Castañeda; Yakhshibaev. All. Vernydub