Varese rimonta e spicca il volo, Brescia beffato

La Serie B ha ripreso in anticipo per il Varese che, dopo il recupero degli otto minuti finali contro il Grosseto (battuto 4-0) miete un’altra vittima in una sfida tutta lombarda, il Brescia. Le rondinelle partono subito all’attacco e al 1′ sono già avanti: Mitrovic sfonda sull’out di sinistra e pesca in area Corvia che in girata trafigge Bressan. Ci provano i padroni di casa con un numero da circo di Neto Pereira che colpisce l’esterno della rete. E’ il preludio al pareggio: punizione di Zecchin e colpo di testa vincente di Troest. Si cambia nuovamente fronte e al 25′ ancora azzurri avanti con Mitrovic, abile a staccare su una punizione dalla trequarti. Prima dell’intervallo cambia la partita: De Maiò in cinque minuti prende due gialli e si fa cacciare dal campo. La ripresa è una serie di tentativi biancorossi per ristabilire l’equilibrio. Equilibrio che in due minuti viene rovesciato completamente. Siamo all’85’ e un’altra punizione pennellata di Zecchin pesca in area Martinetti per il 2-2. Non finisce qui: un tiro dal limite dell’area di Oduamadi viene deviato da Budel e Arcari è beffato. Rimonta completata. Il Varese si porta al quarto posto in solitaria a quota 36, a meno sette dal Verona; il Brescia resta cinque lunghezze a ridosso della zona playoff.