Lega Pro: super Alto Adige. Al Latina la Coppa Italia Pro

LegaPRO

PRIMA DIVISIONE: l’Alto Adige fa suo nettamente il big match del girone A contro la Virtus Entella battendola 3 a 0. Incontro chiuso già nel primo tempo grazie alle reti di Pasi e Campo. Poi nella ripresa arrivava anche la rete di Kleim. Altoatesini ora terzi. In un sol colpo staccati i liguri e scavalcato il Carpi clamorosamente battuto in casa dal Cuneo. Una doppietta di Cristini mandava avanti i piemontesi. Emiliani in gol a fine primo tempo con Viola. Nel secondo tempo però nuovo e definitivo allungo con Torri per il 3 a 1 finale. Risultato che serve agli ospiti per togliersi, almeno momentaneamente, dalla zona play out. In vetta intanto vincono Trapani e Lecce mantenendo inalterate le distanze a favore dei siciliani. A San Marino basta un gol di Abate alla capolista mentre i giallorossi scacciano l’incubo Feralpisalò con un netto 3 a 0. Gara sbloccata da un’autorete di Tantardini quindi l’allungo definitivo prima di Pià e quindi Chiricò. In zona play out vincono Reggaina e Como. Gli emiliani superano il Portogruaro a domicilio con una rete di Ardizzone mentre i lombardi hanno schiantato 3 a 0 il Lumezzane con una doppietta di Donnarumma e un gol di Mendicino. Nella lotta per evitare l’ultimo posto, infine, riposava il Treviso mentre la Tritium viene sconfitta 2 a 0 dalla Cremonese (Djuric e Visconti).

 

Fermo il girone B, si è disputata la finale di Coppa Italia Pro che vedeva di fronte il Latina al Viareggio. Grazie al successo nella gara di andata i romani si aggiudicano il trofeo 2013. Al ritorno infatti finisce 1 a 1. Toscani che vanno in vantaggio al 42′ del primo tempo con Magnaghi con una perfetta punizione ma vengono raggiunti in pieno recupero, al 52′ della ripresa, con un rigore trasformato da Burrai. Penalty assegnato per un presunto fallo del portiere Gazzoli su Agodirin. Numero uno toscano espulso assieme al compagno di squadra Pellegrini cui saltavano i nervi. Senza cambi in porta andava Lamorte che veniva spiazzato dal giocatore avversario.

 

SECONDA DIVISIONE: dopo due sconfitte consecutive tornano a vincere Pro Patria e Savona, rispettivamente prima e seconda nel girone A. Lombardi che fanno poker contro il Bellaria andando in gol con 4 giocatori differenti, Giannone, Serafini, Vignali e Falomi. Liguri invece che scacciano la paura Bassano superandolo 2 a 1 con una rete segnata proprio allo scadere della gara con Scotto. In precedenza era andato in vantaggio la formazione ospite con un rigore di Correa cui rispondeva il solito Virdis ad inizio ripresa. Non tiene il passo delle prime il renate sconfitto in casa della Giacomense con egual punteggio. Tutto nel secondo tempo con Landi e Varricchio a portare avanti i locali e Brighenti ad accorciare il risultato nel primo minuto di recupero. Si avvicina il Castiglione che supera 2 a 0 il Rimini (Talato e Fabbro) agganciando un Venezia bloccato sul nulla di fatto ad Alessandria. In zona play out da registrare la matematica retrocessione per il Casale (oltre al già da tempo retrocesso Milazzo) sconfitto 1 a 0 a Forlì da una rete di Petrascu.  In zona pericolo vince solo il Fano, 1 a 0 al Valle d’Aosta. A segno Sbardella.

 

Nel girone B la capolista Salernitana frena contro il Poggibonsi. Un 1 a 1 firmato da Miniati per i toscani e Ginestra per i campani. Si avvicina il Pontedera (ma restano comunque 5 i punti di vantaggio per i salernitani) che batte 3 a 1 l’Aversa. Di Arrighini, Carfora e Grassi le reti locali cui ha risposto il solo Ricci, per il pareggio parziale. In zona play off vinco anche Aprilia e L’Aquila. Romani 2 a 0 al Melfi grazie alle segnature di Calderini e Amadio mentre i molisani battono 1 a 0 il Gavorrano con gol partita realizzato da Carcione. Entrambe scavalcano il Chieti bloccato sull’1 a 1 a Borgo a Buggiano. Teatini avanti con De Sousa cui replica D’Antoni. In zona play out perdono sette squadre su otto. L’unica che ha fatto un bel balzo avanti è stato il Vigor Lamezia che ha espugnato la Calabria superando e scavalcando in classifica l’Hinterreggio per 2 a 0. A segno Zampaglione e Catanese.