COSTA RICA, probabile formazione Mondiali Brasile 2014, punti di forza e punti deboli

Costa Rica, probabile formazioneCOSTA RICA, PROBABILE FORMAZIONE- Ultimo avversario dell’Italia di cui ci occupiamo nell’analisi del Girone G del Mondiale in Brasile 2014, è la Nazionale del Costa Rica guidata dal ct Jorge Luis Pinto.

COSTA RICA, CENNO STORICO:

Con la partecipazione a questa edizione dei Campionati del Mondo, per la Nazionale della Costa Rica si tratta della quarta presenza ai Mondiali.
L’esordio risale ai mondiali d’Italia ’90, dove la squadra guidata da Milutinovic arrivò fino agli ottavi di finale. Ai Mondiali del 2002 e del 2006 invece uscì ai gironi, ma in Corea e Giappone si qualificò terza con lo stesso punteggio della Turchia, ma venne eliminata per la differenza reti.

COSTA RICA, PROBABILE FORMAZIONE MONDIALE 2014:

COSTA RICA (4-2-3-1) – Pemberton; Gamboa, Umana, Duarte, Oviedo; Cubero, Gonzalez; Campbell, Borges, Bryan Ruiz; McDonald. A DISPOSIZIONE: Navas, Cambronero, Acosta, Gonzalez, Francis, Mora, Diaz, Miller, Bolanos, Granados, Barrantes, Tejeda, Calvo, Buero, Hernandez, Brenes, Urena.

La squadra messa in campo dal ct Jorge Luis Pinto pur essendo giovane è molto interessante. Secondo l’idea dell’allenatore la squadra deve mostrare un gioco frizzante, con ripartenze in velocità e con una difesa solida.

COSTA RICA, PUNTI DI FORZA:

La vera forza del Costa Rica è sulle fasce dove Calvo e Campbell puntano sempre l’uno contro uno per ottenere la superiorità numerica. Inoltre il centrocampo roccioso composto da Cubero e Bolanos offre adeguata sicurezza per le veloci ripartenze della squadra. Inoltre attenzione va data anche alla prima punta McDonald.

La stella: La stellina di questa nazionale è rappresentata dalla giovane ala Joel Campbell, classe ’92, che tenta sempre l’uno contro uno, e salta sempre l’uomo. E’ di proprietà dell’Arsenal ma gioca attualmente in prestito all’Olympiacos.

COSTA RICA, PUNTI DEBOLI:

La difesa è il reparto che più da problemi, soprattutto se la si attacca con palleggi e fraseggi di qualità.