Sassuolo, che rimonta-Siena, che beffa! Torino batte Ascoli e respira

Di Vincenzo Spadari

Grandissima parte dei gol del dodicesimo turno di Serie B sono stati siglati nei due posticipi, dove ci sono state ben dieci segnature.
Al Braglia va di scena una grande partita, per quelle che erano le premesse all’inizio del campionato, tra Sassuolo e Siena. Partono fortissimo i padroni di casa che passano subito in vantaggio con Bruno. Al 5′ è già uno a uno grazie al bel diagonale di Reginaldo. Passano circa dieci minuti e Bruno viene steso in area: si incarica egli stesso della battuta e trasforma. Altra risposta immediata del Siena, che trova a sua volta un penalty a favore: parte Calaiò e fa due a due. Al 37′ grande giocata in area dell’arciere bianconero, che si libera del marcatore e gira col sinistro, battendo Bressan: tre a due! Intervallo. Secondo tempo rocambolesco. Non ci sono molti spunti offensivi, e accade tutto nel recupero. Gol fotocopia di quello precedente di Calaiò e siglato dall’attaccante emiliano Noselli, che pareggia al 90′. E a tempo praticamente scaduto, azione in area senese, diagonale di Magnanelli e deviazione decisiva (o forse no) sulla linea di Masucci per la gioia di un popolo che assapora i tre punti dopo sei partite.
Il Torino parte con la difficoltà di avere un pubblico in piena contestazione, e ciò condiziona anche gli uomini in campo: Ogbonna fa un brutto errore a difesa e regala a Moretti il terzo gol stagionale, per l’uno a zero dell’Ascoli. I granata si buttano a caccia del pareggio, che trovano al 26′ con Sgrigna che approfitta di uno sbaglio molto ingenuo dell’estremo difensore marchigiano Guarna. L’ex Vicenza è decisivo anche nella ripresa, quando al 65′ fornisce a Iunco l’assist del due a uno finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *