Milan, Inzaghi detta le regole: niente telefonini e sveglia presto

Milan, InzaghiMILAN, INZAGHI – Disciplina e voglia di lavorare. Sono queste le prerogative del nuovo Milan targato Pippo Inzaghi che non vuole perder tempo, anzi, ha già dettato le regole ai suoi giocatori.

I suoi ragazzi dovranno alzarsi presto la mattina, in ritiro la sveglia suonerà alle 7:45 terminando i lavori in serata. Saranno vietati i telefonini, sia a tavola che negli spogliatoi e la massima puntualità sarà un fattore determinante. I primi giorni di ritiro saranno incentrati sulla tattica e sul lavoro con il pallone, il neo allenatore del Milan ci tiene particolarmente a questi due aspetti. Come riporta questa mattina la Gazzetta dello Sport, il primo allenamento mattutino scatterà alle 9 ma negli spogliatoi bisognerà arrivare almeno 45 minuti prima per prepararsi al meglio.

I rossoneri lavoreranno sul campo o in palestra almeno due volte al giorno con il secondo allenamento previsto per le 17.30, l’alimentazione dovrà essere curata nei minimi dettagli: spuntini di frutta durante la giornata, per reintegrare e dare energia visto l’enorme lavoro a cui i rossoneri dovranno sottoporsi giornalmente. “Dovranno temerci, siamo il Milan” ha dichiarato Inzaghi nella conferenza stampa di presentazione, le regole dovranno essere ferree e rispettate alla lettera. La colazione dovrà essere uno dei pasti fondamentali, Pippo ci tiene particolarmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *