Dedica speciale per Maxi Lopez, Biava segna e difende: la top 11 della 17esima.

Ecco il top undici di questa diciassettesima giornata.
1) Storari (Juventus): oramai è il numero uno dei bianconeri. Ha neutralizzato un rigore e si è dovuto inchinare solamente a tempo scaduto. Prestazione maiuscola.
2) Andrea Masiello (Bari): trasforma il penalty del pareggio seppur con un piccolo brivido, guida al meglio la difesa anche orfano, dopo 20 minuti, di Rossi che, nel frattempo, si era fatto cacciare.
3) Chiellini (Juventus): è il baluardo di una squadra che non si arrende mai e che, soprattutto nelle situazioni di maggior pericolo e con la Juventus in dieci uomini, tira fuori la grinta ed il cuore del combattente.
4) Biava (Lazio): una rete da grande attaccante ed una difesa precisa sugli avversari salvo una piccola sbavatura sul momentaneo pareggio di Denis. Novanta minuti comunque positivi.
5) Morleo (Bologna): è la mossa di Malesani che serve per frenare sulla fascia Angelo. E lui ne frena le iniziative cancellando dal campo l’uomo che, sino alla settimana scorsa, creava più grattacapi alle difese avversarie.
6) Gargano (Napoli): è arcigno, tenace e sradica palloni agli avversari in quantità industriale. Non si sente e te lo ritrovi tra i piedi, si nasconde tra le maglie avversarie ed al momento opportuno copre e rilancia l’azione. Immenso.
7) Hernanes (Lazio): un gol ed una traversa, cosa si vuole di più da un giocatore sul quale Lotito ha puntato molto nella scorsa estate? Davvero un acquisto super azzeccato.
8) De Rossi (Roma): guida la sua squadra alla vittoria a Milano con una prestazione poco appariscente ma sicuramente precisa  ed attenta nelle chiusure.
9) Cavani (Napoli): arriva in vetta della classifica dei cannonieri con una rete stupenda. E’ l’uomo in più del Napoli, quello a cui chiedere la stoccata vincente.
10) Quagliarella (Juventus): segna solo bei gol. Anche questo in rovesiata merita di esser ricordato. Nello stesso campo, qualche anno fa,con la casacca della Sampdoria segnò persino da centrocampo.
11) Maxi Lopez (Catania): gli è appena nato il secondo figlio ed il biondo argentino realizza il gol partita che regala il successo ed il centro classifica ai suoi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *