La salvezza ed il calendario: tre gare per la serie A. Quattro squadre in lizza, due si salveranno.

di Franco Avanzini

La salvezza è oramai un affare a quattro: Brescia, Lecce, Sampdoria e Cesena, in ordine di graduatoria partendo dalla squadra peggio messa. Tre giornate alla fine, nove punti e speranze appese ad un filo per tutte e quattro le squadre. ma chi avrà il calendario più agevole? e quali sono le effettive possibilità delle formazioni coinvolte in questa lotta?

Il Brescia è certamente la squadra messa peggio, non tanto per il gioco quanto per il distacco che ha. Deve solo vincere le prossime tre gare e sperare negli altri. In effetti il calendario aiuta le rondinelle. Infatti ospiterà prima un Catania oramai tranquillo, quindi scontro diretto a Cesena e chiusura al Manuzzi contro una Fiorentina che non ha più grandi obiettivi da raggiungere. Vista la squadra contro Milan e Sampdoria i nove punti sarebbero anche possibili salvo una difesa che troppe volte ha dei lapsus clamorosi.

Il Lecce obiettivamente non è stato fortunato col calendario visto che, se da una parte potrà avere la fortuna di giocare due volte in casa, avrà come avversarie Napoli e  Lazio ovvero formazioni che lottano per la zona Champions League. La trasferta di Bari non appare difficile se non fosse che tra le due squadre c’è grande antipatia. la sconfitta subita a Verona potrebbe significare condanna virtuale per Chevanton e soci.

La Sampdoria ha una sola partita agevole. Quella contro il Palermo che fuori casa ultimamente è molto altalenante. Prima infatti vince a Roma poi perde a Parma. Le altre due partite sono una vera e propria incognita. Il derby contro un  Genoa tranquillo, che ha fatto in pratica riposare a Napoli i migliori, che ha un giorno in più di riposo e che, indubbiamente, ha già tolto punti prima al Brescia e quindi al Lecce e poi con la grande motivazione di essere l’artefice della retrocessione altrui e la Roma nella capitale contro una formazione che l’ha giurata la scorsa stagione ai blucerchiati. Ricordiamoci infatti che nell’ultimo torneo i giallorossi persero lo scudetto proprio in casa contro i genovesi allora tranquilli.

Il Cesena si è suicidato in quattro minuti contro l’Inter nel recupero ed ora deve assolutamente reagire. Giocherà due gare lontane dal Manuzzi ma contro squadre tranquille come Cagliari e Genoa (ma entrambe non regalano mai nulla alle avversarie) ed in casa avrà lo scontro diretto contro il Brescia. Ficcadenti in settimana dovrà lavorare sulla testa dei suoi ragazzi che già al 90esimo avevano creduto nella salvezza addirittura ottenuta contro i Campioni del Mondo.

Queste in sintesi le prossime tre gare delle pericolanti. la salvezza in percentuale? Visto il calendario il Cesena ha il 50 per cento di possibilità; la Sampdoria il 35 per cento, il Lecce il 30 per cento ed il Brescia col 10 per cento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *