Juventus, presentazione Bernardeschi: “Scelgo la maglia numero 33, la 10 va meritata”

juventu, presentazione bernardeschiJUVENTUS, PRESENTAZIONE BERNARDESCHI- Era molto attesa questa sera la presentazione ufficiale di Federico Bernardeschi alla Juventus, dopo che i bianconeri lo hanno strappato alla Fiorentina per 40 milioni. Molta la curiosità da parte dei sostenitori della ‘Vecchia Signora’ per ascoltare le parole del nuovo acquisto, ma soprattutto per sapere se il 24enne ex viola avrebbe indossato la maglia numero 10, rimasta orfana dopo l’addio di Pogba la scorsa stagione.

NIENTE NUMERO 10

Chi si aspettava che Bernardeschi si appropriasse di quella maglia che fu di Sivori, Platini, Baggio, Del Piero e Tevez, rimarrà deluso. “Ho molto rispetto per questa maglia – afferma il fantasista da Boston – indosserò la numero 33 perchè sono molto religioso. La numero 10 va conquistata sul campo, spero di vincere molto con questo club“.

L’IDOLO BAGGIO

A chi prova a paragonarlo a Roberto Baggio, a livello di caratteristiche tecniche ma soprattutto per l’identico percorso dalla Fiorentina alla Juve, Bernardeschi risponde divertito. “Baggio è stato forse il più grande calciatore italiano di sempre -spiega l’azzurro –  il paragone non sta in piedi. L’accostamento fa certamente piacere, ma lo trovo irrispettoso nei confronti dello stesso Roby“.