Crotone, Nicola si dimette: la società vuole trattenerlo

Crotone CROTONE, NICOLA SI DIMETTE: LA SOCIETÀ VUOLE TRATTENERLO – Davide Nicola è stato il massimo artefice della clamorosa salvezza del Crotone della scorsa stagione, raggiunta all’ultima giornata. Ora le strade dell’allenatore e quelle del club calabrese potrebbero dividersi. Nella notte, infatti, il tecnico avrebbe maturato la decisione di lasciare la panchina pitagorica dopo il ko casalingo contro l’Udinese, il quarto consecutivo tra Campionato e Coppa Italia. Nicola lascia la squadra quart’ultima con 12 punti, due in più della Spal. Ad oggi, quindi, il Crotone sarebbe salvo, ma Nicola vuole andarsene.

INCOMPRENSIONI CON LA DIRIGENZA

Alla base delle dimissioni di Nicola, ci sarebbero profonde incomprensioni con la dirigenza. Non ultima la scelta del presidente Vrenna di scendere negli spogliatoi dopo la sconfitta contro i friulani, usando toni non proprio pacati. “Ho deciso così e non torno indietro. È stata una scelta mia” – ha detto Nicola. La società, intanto, vorrebbe trattenerlo e lo avrebbe incontrato ieri mattina in sede. La volontà è quello di convincerlo a ritirare le dimissioni e prima della formalizzazione scritta spera ancora. Intanto si fanno i primi nomi per sostituire il tecnico piemontese. In prima fila ci sarebbe l’ex Damiano Drago, ma non sono da sottovalutare le ipotesi Colantuono, Di Carlo e Stellone.