Il Milan vuol scappare? La Sampdoria lo frena. Robinho il migliore.

di Franco Avanzini
Rallenta il Milan che gioca un tempo, si siede ad inizio ripresa per poi risvegliarsi a fine gara. Finisce 1 a 1 contro una Sampdoria che, come un diesel ha carburato solo nella ripresa. Nella Sampdoria rientra Palombo a centrocampo, fuori Cacciatore e dentro Volta sulla fascia sinistra mentre nel Milan allegri rinuncia ancora a Pirlo mantenendo l’assetto elle ultime quattro gare, cinque con la coppa, tutte vinte. Pubblico delle grandi occasioni a Marassi. Passano solo 45 secondi per vedere il primo tiro, è di Robinho ma Curci para agevolmente a terra. Al 3’ ci prova Boateng dalla distanza ma Curci devia coi pugni. E’ tanto Milan all’inizio con i ragazzi diAllegri che vanno a pressare alto sui portatori di palla blucerchiati non dando loro il tempo di pensare. Ci prova Ibrahimovic su punizione ma il portiere di casa frena la sfera sena difficoltà. Al 21’ Curci salva la sua porta con una prodezza su conclusione a giro di Robinho. C’è molto Milan in campo e poca Sampdoria che spesso si difende con un po’ d’affanno. Al 27’ ci prova pure Seedorf ma il numero uno di Di Carlo blocca in due tempi. Tre minuti opo finalmente un guizzo blucerchiato Tissone lancia Pazzini che non aggancia per un soffio. Il Milan insiste ed al 42’ passa meritatamente in vantaggio. Ibrahimovic assist per Robinho (il migliore in campo), Lucchini esce fuori tempo ed il brasiliano non da scampo a Curci. Rossoneri in vantaggio proprio nel momento in cui pareva che la gara si fosse un momento più  calmata dopo l’inizio frenetico. Il primo tempo si chiude con la rete del vantaggio e la Sampdoria che deve cambiar passo se vorrà tentare la rimonta. La ripresa si apre con la Samp che prova a spingere ed al 13’, dopo un contropiede sprecato dal Milan, raggiunge il pareggio. Abbiati sbaglia il rilncio regalando un angolo agli avversari. Dal tiro dalla bandierina di Ziegler, colpisce di testa Gastaldella servendo un assist a Pazzini che, sotto porta, libero da marcatura, non da scampo ad Abbiati per il pareggio sampdoriano.  Per il centravanti è la terza rete consecutiva in campionato contro i rossoneri.Il Milan si riporta in attacco per cercare il nuovo vantaggio. Ambrosini ci prova dalla distanza ma mnca il bersaglio. Al 19’ primo cambio in casa Sampdoria, fuori Guberti e dentro Koman quindi due minuti dopo fuori Marilungo e dentro Pozzi. Proprio quest’ultimo al 23’ di testa, chiama Abbiati al volo plastico per deviare il suo colpo di testa. Sette minuti dopo, Milan pericoloso prima con Robinho, quindi con Seedorf ma il portiere Curci riesce a salvarsi in entrambe le occasioni. E’ grande la pressione del Milan con gli avversari che non riescono ad uscire dall’area di rigore. Al 40’ ultimo cambio in casa Samp con l’uscita di Mannini e l’ingresso di Accardi. Allegri sostituisce nell’ultimo minuto di gara Seedorf e Boateng con l’ingresso di Ronaldinho e Flamini. Entrambi giocehranno i quattro ultimi minuti del recupero. Ma il migliore del Milan è Robinho che tira in diagonale ma manda la sfera, dopo una deviazione, di un soffio a fondo campo. Due angoli consecutivi per i rossoneri ma non accade più nulla e finisce in parità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *