Infortunio Donnarumma, diagnosi e tempi di recupero del portiere del Milan

Donnarumma ©Getty Images
Donnarumma ©Getty Images

INFORTUNIO DONNARUMMA – È durata poco più di 10 minuti la gara di Gigio Donnarumma in Milan-Udinese. Il portiere rossonero ha dovuto chiedere quasi subito il cambio nel match valido per l’anticipo della trentesima giornata del campionato di Serie A a San Siro contro l’Udinese. Il motivo di questa conclusione anzitempo della propria partita per l’estremo difensore del Milan è stato dovuto a causa di un problema muscolare. Un infortunio che ha visto dunque entrare sul terreno di gioco Pepe Reina al suo posto.

LEGGI ANCHE: Milan-Udinese, Gattuso: “Abbiamo fatto poco, tanta fatica”

Infortunio Donnarumma, portiere del Milan a rischio assenza contro la Juventus

Già alcuni minuti prima il numero 1 della Nazionale dell’Italia aveva mostrato eloquenti segni di dolore, che avevano visto entrare in campo lo staff medico del club meneghino. Donnarumma ha quindi poi provato a resistere ma ha dovuto desistere. Successivamente sono stati effettuati degli accertamenti, che non paiono tranquillizzare molto il tecnico del Milan, Gennaro Gattuso. Il portiere italiano infatti rischia di dover dare forfait per il match contro la Juventus.

LEGGI ANCHE: Pagelle Milan-Udinese 1-1: voti, tabellino e highlights del match – VIDEO

Infortunio Donnarumma, le condizioni dell’estremo difensore del Milan

Una prima diagnosi pare aver evidenziato un problema ai flessori della coscia destra, a cui avrebbe fatto seguito una risonanza magnetica in serata. Secondo quanto riportato da Sky Sport, l’estremo difensore rossonero si sarebbe sottoposto ad accertamenti strumentali. Tali esami avrebbero rilevato una lesione al flessore, a causa della quale sarebbe fortemente a rischio la sua presenza in campo per la gara di sabato prossimo all’Allianz Stadium.