Calcio estero, Mourinho vicino al ritorno in Italia prima di firmare col Manchester United

jose-mourinho-CALCIO ESTERO, MOURINHO: “SONO STATO VICINO AL RITORNO IN ITALIA”- Community Shield conquistato alla prima partita stagionale contro il Leicester, due vittorie su due in Premier League ed una squadra che è pronta a tornare ai vertici del calcio inglese prima ed europeo poi. E’ iniziata così l’avventura di Josè Mourinho sulla panchina del Manchester United: acclamato a furor di popolo al momento della firma con i red devils ed ora con la responsabilità di riportare la squadra al top dopo la faraonica campagna acquisti di questa estate.

Lo Special One può vantare nella sua squadra nuovi innesti come Pogba ed Ibrahimovic, Bailly in difesa ha iniziato alla grande ed i presupposti per una grande stagione ci sono tutti. Mou si gode la panchina dei red devils, una panchina cui ambiva già dopo l’addio di Ferguson ma che è arrivata solamente qualche stagione dopo. Una panchina sulla quale avrebbe anche non potuto sedersi: lo stesso allenatore portoghese infatti ha ammesso che prima di firmare per il Manchester United era stato vicino ad un ritorno in Serie A.

Potevo andare in Italia o in Spagna, come ho già fatto in passato, ma la Premier League è speciale” le parole di Mourinho rilasciate al tabloid britannico Sport. Una suggestione per molte squadre lo Special, chissà che non sia stata proprio l’Inter a cercarlo dopo le vicissitudini note con Mancini.

Una considerazione poi sulla stagione appena iniziata: “Sono un po’ stupido, talvolta arrogante, a stabilire obiettivi. Ma la cosa più stupida di tutte e voler vincere tutte le partite, tutte le competizioni. È impossibile. Però è un buon inizio per stabilire gli obiettivi per i giocatori. Giochiamo per vincere tutte le partite e alla fine si fanno i conti